ENEL: stop agli investimenti sul nucleare in Francia

Stampa
stop-epr

Ripercussioni di mercato. Conseguenze del referendum sul nuncleare sulla politica di ENEL.

Flamanville, adieu. È divorzio tra Enel ed Edf sul nucleare di nuova generazione. Il gruppo guidato da Fulvio Conti ha notificato ai francesi l'esercizio del diritto di recesso dal progetto di costruzione del reattore nucleare Epr (European Pressurized Reactor) di Flamanville, in Normandia, e degli altri cinque impianti da realizzare in Francia utilizzando la stessa tecnologia. Edf dovrà versare all'Enel 613 milioni di euro come rimborso delle spese anticipate in realzione alla sua quota del 12,5% nel progetto. di Celestina Dominelli - analisi di Federico Rendina - Il Sole 24 Ore - leggi su http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2012-12-04