Tuttitagli. Ovvero non è solo mangiare

Stampa

Castelfidardo-bio23 febbraio - Ore 19.30 - Presso Osteria La Fisarmonica - Contrada Fossaccio, 2 - Castelfidardo

Il progetto in cui questo evento è inserito, conoscere il biologico, è promosso dalla Regione Marche con l'intento di promuovere il biologico, passando per il consolidamento e l'aumento dei Gruppi di Acquisto Solidale, volano e veicolo di incremento della domanda di produzioni biologiche, meglio se locali.
Si cerca quindi di raggiungere tutti coloro che fanno parte di GAS ed usano biologico, ma soprattutto tutti coloro che sono fuori da questa scelta di consumo, ma che debitamente informati potrebbero abbracciarla.
Le azioni che sono state previste sono di vario tipo, convegni e fiere, come momenti di informazione e sensibilizzazione, incontri tra GAS, per tessere e rafforzare il tessuto economico sociale del territorio e co-marketing, per facilitare l'incontro tra produttori e ristoratori.
Specificamente per questo tipo di eventi abbiamo pensato di tentare di raggiungere il maggior numero di referenze possibili tra quelle presenti in regione ed un pubblico vasto e variegato, così da evidenziare una varietà di prodotti e produttori.
Soprattutto per cercare di valorizzare e suggerire un consumo più attento (verdure di stagione, carne in tutte le sue parti, pesce povero ed eccedente) al fine di ridurre al minimo gli sprechi.
Il programma di questa annualità ha visto realizzato un evento nel dicembre 2012 ad Osimo, collegato ad un convegno sui prodotti agricoli, i farmer's market e la distribuzione locale, incentrato sull'uso di verdure di stagione.
Il prossimo è quello della locandina, che ha l'intento di focalizzare l'attenzione sul consumo di carne, peculiarità e soprattutto problematiche (sono infatti inseriti interventi che illustrano le problematiche dell'impatto ambientale sui territori ed il grave, quanto scarsamente conosciuto problema dell'antibiotico resistenza, generato dalla scorretta gestione degli allevamenti).
Il successivo appuntamento di questo tipo, a maggio, sarà in Ancona e si occuperà di pesce.
Quindi abbiamo cercato di adottare soluzioni che arrivassero ad un pubblico ampio, consapevoli e certi che dalla informazione e sensibilizzazione non possono che nascere contaminazione e modificazione di pensiero e quindi di azioni.

Maggiori informazioni